Fit box

E’ una disciplina sportiva che viene praticata a  ritmo di musica, prende spunto dal pugilato, dalla kick boxing e dalla muay thai. Le tre parti principali della fit-box sono i pugni di base, le mosse difensive e il gioco di gambe. Non bisogna colpire un’ avversario ma un sacco da boxe. Quello che ti serve sono i guanti da fit-box.

Le posizioni del corpo

La base su cui si incentrano le abilità del fit-boxe è la posizione. Di fronte a un avversario immaginario, posizionati lateralmente in modo da presentare una spalla al tuo bersaglio, dove generalmente il tuo lato principale è l’opposto della tua mano preferita. Guida con la spalla sinistra se sei destrorso o con la spalla destra se sei mancino. I tuoi piedi dovrebbero essere alla larghezza delle spalle. Se stai guidando con la spalla sinistra, posiziona il piede destro davanti a te con il tallone allineato con la punta del piede sinistro. Ora con i talloni in posizione, ruota i piedi di 45° verso il bersaglio. Fletti le ginocchia e piega leggermente i fianchi mantenendo la schiena abbastanza dritta. Solleva leggermente il tallone posteriore dal ponte. Questa è una postura che ti permette di muoverti in qualsiasi direzione.

Le posizioni degli arti

Piega i gomiti vicino ai fianchi e solleva gli avambracci dritti, tieni le braccia con una tensione appena sufficiente per tenerle in posizione verticale senza irrigidirti. Piega la testa in avanti in modo da vedere in parte il tuo avversario, le tue mani dovrebbero trovarsi all’altezza del mento con i palmi rivolti all’interno.

Il movimento

Avanza verso il sacco da boxe facendo un passo avanti con il piede anteriore. Torna indietro facendo un passo prima con il piede posteriore. Spostati lateralmente facendo un passo prima con il piede dx e poi con il piede sx, chiudendo al più presto la distanza mentre ti muovi. Fai rapidi cambi di direzione facendo perno sul piede anteriore e spostando il piede posteriore con posizione circolare senza mai oltrepassare, incrociare o unire i piedi.

I cambi di direzione e ritmo

Vengono effettuati spostando il piede posteriore in entrambe le direzioni e facendo perno sull’avampiede del piede anteriore. Non bisogna mai stare fermi, muovi i passi e i pugni per tenerti pronto a un combattimento virtuale, rimbalzando avanti e indietro tra i piedi con un movimento laterale della testa e delle spalle.

Il pugno

Si deve chiudere leggermente prima del punto di impatto e rilassarsi quando c’è il punto di ritorno, il pollice deve essere posizionato all’esterno del pugno.

Benefici e rischi

Ha effetti tonificanti di tutte le parti del corpo, allena l’apparato cardiovascolare, migliora la circolazione sanguigna aiutando a bruciare grassi e dimagranti di tutto il corpo, una sessione di fit-box dalla durata di 45 minuti si possono bruciare generalmente 500 Kcal. Riduce lo stress e aiuta a migliorare la concentrazione, aiutando la coordinazione dei movimenti che vanno eseguiti in rapido movimento.

Ci sono alcuni rischi associati all’allenamento con la fit boxe. Il rischio principale è legato a possibili traumi causati da pugni e calci sferrati male contro il sacco. Questi traumi possono riguardare le articolazioni di polso, caviglia, piede e spalla. Per ridurre la possibilità di farsi male è sempre consigliato svolgere un buon riscaldamento nella fase iniziale dell’allenamento e seguire i consigli dell’allenatore per una tecnica di movimento corretta. È sempre utile, inoltre, saper bendare bene mani e polsi con le fasce apposite.

Inoltre, la fit boxe potrebbe essere sconsigliabile in caso di certe patologie articolari croniche gravi e dolorose delle mani e dei polsi, come l’artrite reumatoide o l’artrosi, disturbi legamentosi o tendinei della spalla o del gomito, e alto rischio cardiovascolare.

Ricorda sempre di consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di allenamento.

About the Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like these